Circolare Clienti del 16 marzo 2020

Si comunica che oggi attorno alle ore 14,00 il Consiglio Dei Ministri ha approvato il decreto con le misure per contenere la crisi.
In attesa della pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, riteniamo necessario anticipare in questa prima comunicazione alcuni temi che, in questi giorni, ci hanno tenuto in particolare apprensione:

1) La sospensione dei pagamenti tributari e previdenziali a decorrere da quello odierno

Tutti gli adempimenti e versamenti fiscali in scadenza oggi, 16 marzo, sono sospesi per tutti i contribuenti.
Per i soggetti con ricavi superiori a 2 milioni la scadenza è rinviata a venerdì 20 marzo.

Per i soggetti esercenti attività d’impresa, arte o professione che hanno il domicilio fiscale, la sede legale o la sede operativa in Italia, con ricavi o compensi non superiori a 2 milioni di euro nel periodo d’imposta precedente a quello in corso alla data di entrata in vigore del decreto-legge, sono sospesi i versamenti da autoliquidazione che scadono nel periodo compreso tra l’8 marzo 2020 e il 31 marzo 2020:

• relativi alle ritenute alla fonte di cui agli articoli 23 e 24 del D.P.R. 29 settembre
1973, n. 600, e alle trattenute relative all’addizionale regionale e comunale, che
tali soggetti operano in qualità di sostituti d’imposta;
• relativi all’Iva (annuale e mensile);
• relativi alle addizionali Irpef;
• relativi ai contributi previdenziali e assistenziali, e ai premi per l’assicurazione
obbligatoria.

I versamenti sospesi dovranno essere effettuati, senza applicazione di sanzioni ed interessi: in un’unica soluzione entro il 31 maggio 2020
oppure
mediante rateizzazione fino a un massimo di 5 rate mensili di pari importo a decorrere dal mese di maggio 2020.
2) Cartelle ed accertamenti esecutivi
Sono sospesi i termini dei versamenti, scadenti nel periodo dall’8 marzo al 31 maggio 2020, derivanti da:
• cartelle di pagamento emesse dagli agenti della riscossione ;
• avvisi di accertamento esecutivi emessi dall’Agenzia delle Entrate/Dogane/Monopoli ;
• avvisi di addebito emessi dagli enti previdenziali ;

I versamenti oggetto di sospensione devono essere effettuati in unica soluzione entro il 30 giugno 2020.

3) Rottamazione Ter e saldo e stralcio

Slitta al 31 maggio 2020 il termine di versamento:

• del 28 febbraio 2020, relativo alla rottamazione-ter
• del termine del 31 marzo 2020, relativo al saldo e stralcio

4) Negozi e botteghe: contributo affitto

Introdotto un credito d’imposta a favore degli esercenti attività d’impresa che sercitano in locali in locazione:
• Credito di imposta da usare in compensazione pari al 60% dell’ammontare del canone di locazione, relativo al mese di marzo 2020, di immobili rientranti nella categoria catastale C/1.

Il credito d’imposta non si applica alle attività di cui agli allegati 1 e 2 del D.P.C.M. 11 marzo 2020 (agli esercizi ai quali è consentita l’apertura)

5) Moratoria prestiti e rate mutui

• Disposta la sospensione delle rate dei mutui sulla prima casa per le partite Iva,
compresi lavoratori autonomi e professionisti; la misura – che resterà in vigore per 9 mesi – è subordinata alla presentazione di una autocertificazione con la quale si attesta di aver perso, in un trimestre successivo al 21 febbraio 2020, oltre il 33% del proprio fatturato rispetto all’ultimo trimestre 2019

• Per le micro imprese e le piccole e medie imprese italiane che alla data di entrata in vigore del decreto-legge avevano ottenuto prestiti o linee di credito da banche o altri intermediari finanziari, il decreto prevede che in relazione a tali finanziamenti:
o le linee di credito accordate “sino a revoca” e i finanziamenti accordati a fronte di anticipi su crediti non possano essere revocati fino alla data del 30 settembre 2020;
o la restituzione dei prestiti non rateali con scadenza anteriore al 30 settembre 2020 sia rinviata fino alla stessa data alle stesse condizioni. Gli eventuali elementi accessori (garanzie) sono anch’essi prorogati;
o il pagamento delle rate di prestiti con scadenza anteriore al 30 settembre 2020 sia riscadenzato sulla base degli accordi tra le parti o, in ogni caso, sospeso almeno fino al 30 settembre 2020.

Una rassegna completa delle disposizioni contenute nel Decreto sarà diffusa nei prossimi giorni.

© Copyright © - Evolve Stp » Professionisti per passione